1. Not in my room /2

     
  2. ilsettimocontinente:

    «Pinocchio è un soggetto, non è un “io”. L’io presuppone l’identità: non esisto, dunque sono. Pinocchio non esiste, vuole. Il bambino è onnipotente. Vuole tutto, no? Pesta i piedi, fa i capricci. Questo è il bambino. L’erotismo, l’amore, il sesso indefinito, tutto è nell’infanzia. Dopo cominciano i guai, comincia l’impuditrimento, la carogna umana».

    Carmelo Bene

     
  3. moribond:

    The mind is angry but the heart still cares.
    Black Circle, 1915.
    - Kazimir Malevich.

    (via black--lamb)

     
  4. cosmicloners:

    rabih beaini - song of extreme happiness (feat. piero bittolo bon)

     
     
  5. installator:

    [Nam June Paik]
    Werke 1946 - 1976
    Cologne, Germany: Kölnischer Kunstverein, 1977

    (artistsbooksandmultiples.blogspot.com)

    (via shapezandsound)

     

  6. "Se infatti non c’è progresso possibile nella conoscenza se la nozione di verità non lo muove, è proprio della nostra condizione rischiare sempre di perderci, ad opera del nostro migliore movimento"
    — Jacques Lacan
     
  7. Not in my room

     
  8. (Source: midmarauder, via 420waystodie)

     
  9. teeheesamson:

    Rhythm (1958) by Josef Albers

    (via laurel-halo)

     
  10.  
  11.  
  12. blunthought:

    “I start in the middle of a sentence and move both directions at once.”

    John Coltrane

    (via daydreamntn)

     
  13. euo:

    Elinor Carucci

    (via lonelynarwhals)

     
  14. collectif-rk:

    FONDATION POUR LA SOUS-CULTURE (FOUNDATION FOR SUBCULTURE). 2014. Arles (FR).
    Abandonned supermarket, acrylic paint, brush. 750 x 30 cm.

    (via naohardy)

     
  15. americanapparel:

    Oskar Fischinger
    Kreise (Circles)
    1933-34

    (Source: electripipedream, via spaceafrika)